I1SCL
Facebook
Twitter

Vuoi ricevere il Bollettino?

Inserisci i tuoi dati

cliccando qui'

Oppure clicca sul link del gruppo preferito ed iscriviti

PDF

LINK ITALIANI

LINK STRANIERI

 

Apri per vedere i Bollettini
itenfrdeptrues

 

 

 
 
 
 
 
 Signori  e  Signore
Udite  Udite   !
Il giorno 29 aprile nasceva Ovidio,
un  bel  bambino
sorridente e birichino.
 
Divenne un giovane simpatico ed aitante;
ebbe la fortuna di incontrare una Fata molto bella
di nome Graziella
 
e con Lei formò una famiglia
che brilla d'amore, simpatia e meraviglia.

GRUPPOFAMIGLIA1
 
Non mi resta che inchinarmi a cotanta felicità
ed augurarGli un compleanno brillante e regale
 
                                      TORTACANDELINE
 
com'è il suo telematico Giornale,
 
                                       doc
 
di cui 15 anni fa fu l'ideatore
e ancor oggi è un intelligente ed arguto Redattore.
 
                                        battimani1
 

P. S. - Scusa  il  pasticcio, ma  quando  la  mano canterina  di  sua  iniziativa decide di gorgheggiare, prende il sopravvento hi !
 
     
        
accensione
Babbo-Stefy
coppiajpg
cucinare
cucinare2
grigio
gruppo
Ovidio70
rospojpg
sacchetto
screenshot.13676
soffio1
stappare1
trofie
01/14 
start stop bwd fwd
                     
 

 I1SCL STORY...da oltre 53 anni...

 
 
D I P L O M C O N S E G U I T I

 
Apollo11L
occhi saturno
screenshot.13108
screenshot.13109
screenshot.13110
screenshot.13111
screenshot.13112
screenshot.13113
screenshot.13114
screenshot.13115
screenshot.13116
screenshot.13117
screenshot.13118
screenshot.13119
screenshot.13120
screenshot.13121
screenshot.13122
screenshot.13123
screenshot.13124
screenshot.13125
screenshot.13126
screenshot.13127
screenshot.13128
screenshot.13129
screenshot.13130
screenshot.13131
screenshot.13132
screenshot.13133
screenshot.13134
screenshot.13135
screenshot.13136
screenshot.13137
screenshot.13138
screenshot.13139
screenshot.13140
screenshot.13141
screenshot.13142
screenshot.13143
screenshot.13144
screenshot.13145
screenshot.13146
screenshot.13147
screenshot.13148
screenshot.13149
screenshot.13150
screenshot.13151
screenshot.13152
screenshot.13153
screenshot.13154
screenshot.13155
screenshot.13156
screenshot.13158
screenshot.13159
screenshot.13160
screenshot.13161
screenshot.13162
screenshot.13163
screenshot.13165
screenshot.13166
screenshot.13167
screenshot.13310
screenshot.13437
screenshot.13492
screenshot.13508
screenshot.13511
screenshot.13591
screenshot.13814
01/67 
start stop bwd fwd
 
 
 
 

ANNO 1964       

                  Anno 1964                                           I1SCL A GINEVRA: 4U1ITU

Sono nato a Milano il 29 aprile dell'anno 1947 e abitavo in via Scarlatti 20,  quasi di fronte al portone della Sede Nazionale dell'A.R.I. (Associazione Radioamatori Italiani). A quei tempi si chiamava "Associazione Radiotecnica Italiana".

Per motivi di salute, nel 1958 mi trasferì in Riviera nel Comune di Sanremo; attualmente  in  collina  (300 mt)  in  una  frazione  chiamata COLDIRODI; ottima posizione per l'attività radiantistica.             

                      L'hobby della radio.................................
 
Tutto  iniziò  nel  "lontano"  anno  1964,  quando abitavo nel centro di Sanremo!    ......quotidianamente, terminati i compiti per  la  scuola,   accendevo  il  ricevitore  radio;   un  "classico  cinque  valvole supereterodina" e come antenna utilizzavo il  "tappo-luce", ovvero  collegavo la   presa   d'antenna   del   ricevitore,   alla   presa   di   corrente    tramite  un condensatore in serie in quanto ero impossibilitato a mettere antenne esterne alla  casa  (le  solite  storie  condominiali).   Ascoltavo  abbastanza  bene varie emittenti   commerciali  sparse  in  tutto  il  mondo,  e  con  difficoltà,  anche  i radioamatori  lontani;  "erano  i tempi  della  modulazione  d'ampiezza  (AM)"  Periodicamente sentivo radioamatori italiani con un segnale "molto forte", chiaccherare  tra  loro.

 Oltre alla radio, mi piaceva scrivere articoli giornalistici, a scuola andavo bene in  italiano;  prendevo  sempre  ottimi  voti   nello  svolgimento  dei  temi.

In  quel  tempo,  per  circa due anni ho fatto il corrispondente da Sanremo per alcuni   giornali   per   ragazzi;    il  tesserino   che  mi  avevano   rilasciato,  mi permetteva  di  assistere  a  tutte  le  manifestazioni  che  si  svolgevano  nella"città dei fiori";   scattavo   foto,  scrivevo  "il pezzo" e   poi   il   tutto   lo   inviavo  in redazione  per  la  pubblicazione.

         

                                                             

    

 

 

 Terminati  gli  studi,  andai  a  lavorare  "ai telefoni"  nel  reparto  centrali trasmissioni  di  Imperia;  a  Sanremo  il  personale  era  "al completo" .

 Il  mio  lavoro  consisteva  nell'attivare ed effettuare la manutenzione delle linee telefoniche interurbane  tra  la  città  di  Imperia  e  le  altre  città  d'Italia, sia in bassa  frequenza   che   in   alta   frequenza   (ponti radio) .   Per   motivi   di  servizio, avevo frequenti  conversazioni telefoniche con colleghi  di   altre  città.

 Durante uno di questi contatti telefonici, la voce del mio collega mi sembrava di  averla  già udita....dove?....quando ?  Forse in radio...chissà !.....Ebbi modo più  volte  di  parlare  con  questa  persona  e un bel giorno gli chiesi.....se era radioamatore.  Seguì un breve silenzio e poi la voce dall'altro capo del filo mi rispose: " a  te  cosa  interessa ? "

 Dopo  qualche  attimo  di  perplessità,  gli  dissi  che  uno  dei  miei hobby era ascoltare la radio e che ogni tanto in 20 e 40 metri, sentivo "una voce" che mi sembrava   uguale  alla   sua.

Dopo  qualche  attimo di pausa, il collega mi disse di essere un radioamatore con nominativo   (Italia uno Genova Udine Genova),che la modulazione che avevo udito era senzaltro la sua, e da quel momento, il  suo  tono di voce cambiò e divenne molto amichevole. Conversammo lungamente e alla fine mi chiese di  andarlo   a  trovare  a  casa  sua,  abitava  a  Sanremo, la mia stessa città.   Accettai   molto   volentieri   l'invito.

 Giuseppe, questo è il suo nome, mi spiegò tante cose interessanti e "nuove" per me.  Aveva  una  stanza  tutta  per lui; c'erano molte radio di ogni tipo. Gli chiesi  se  era  possibile  avere  una radio  di  quelle, ovviamente  pagando.   Mi diede un ricevitore e un convertitore con  i  quali  l'ascolto  delle  stazioni  dei radioamatori era  senzaltro migliore che effettuarlo con la solita radio di casa. Mi   iscrissi   all'Associazione   dei  radioamatori A.R.I.  nel  1965  era  unica  hi !).      Ricevetti  un nominativo di  ascolto(S.W.L.) : I1 - 12425  e continuai con  entusiasmo, ad ascoltare i radiamatori di tutto il mondo più facilmente di quando  avevo  iniziato.  La  passione  per la radio era più forte di  quella  per  il  giornalismo  e  diedi  le  dimissioni   da  corrispondente.

Oltre al sottoscritto, ai "Telefoni" di Sanremo lavoravano anche altri radioamatori (I1ZIO - I1YHU - I1DKF- I1KLF - IK1DFH - IW1PCT - IW1PBR - W1PVT - IK1ASP)


I1GUG e un settore della sua stazione radio nell'anno 2012

S.W.L.  -  I1 -12.425    OVIDIO NELL'ANNO 1965
 
Per  due  anni  ho  svolto  l'attività  di S.W.L.  in  decametriche  utilizzando come antenna, un  filo  elettrico mimetizzato" sul balcone, tra i fili da stendere di mia madre  hi hi !!!
I 144 MHz  li  ascoltavo con un convertitore abbinato al ricevitore sintonizzato sui 28 MHz e come antenna  utilizzavo  una  yagi 6 elementi  "mimetizzata" tra le  antenne  TV  sul  tetto  di  casa.
Nel 1967  presi  la  licenza  di  trasmissione  I1SCL  (che ho tutt'ora)  e  per il solito condizionamento per le antenne,  iniziai  l'attività  unicamente  in  144 MHz.
 
                                  
 
                              I1SCL  IN  CASA                                                IN  PORTATILE  A  MONTE  BIGNONE (anni...70)

Frequentemente  al  fine  settimana,  utilizzando  la funivia,  salivo in vetta alla montagna  di  Sanremo,  il  monte  Bignone  m.1299 (wwloc.JN33UU), oppure con la collaborazione   di  qualche   collega  munito  di  automobile,  salivo  al monte   Faudo   (wwloc.JN33WV),   la   montagna   di   Imperia;   posizione  migliore   della  precedente,  per  fare   traffico   in   144 MHz  e   negli   anni   successivi,  sulle  frequenze   superiori   fino  ai  10 GHz,  ottenendo  sempre ottimi   piazzamenti   nei   CONTEST    V-U-SHF    come   stazione   portatile. 

                            

Nel 1973,  dopo   il   matrimonio   con   Graziella  (...dicono  che  un  giorno  la faranno  Santa per  la  pazienza  che ha nel sopportarmi!),   sono  andato  ad  abitare   a   Coldirodi,   ridente   frazione  di  Sanremo   a  circa  300  metri  di altezza;  ottima  posizione  per  il  traffico  radio  su  qualunque   frequenza.
 
                                                        
 
                                   
 
                                          
 
                                                          COLDIRODI :   ANTENNE  E  STAZIONE  RADIO  DI  I1SCL
 
 Da lassù  ho iniziato a "imperversare" in V-U-SHF e  in  decametriche  in  vari modi   di   emissione e anche  in   "digitale".          I5WBE  Enrico  di  Fucecchio  (FI)  mi  diede  l'appellativo  di  : "AQUILA   DI COLDIRODI".
                                                          
Il  tutto  nacque  durante  un  QSO  tra  il  sottoscritto, I5WBE Enrico di Fucecchio (FI) e IW1PEN Paolo  di  Alassio  (sv)  e  quest'ultimo   aveva   un   beep   roger   che  sembrava  un cinguettio  di  un  canarino  e visto che eravamo in tema di Uccelli, mi  fu dato l'appellativo  di   "Aquila"  in   quanto  abitavo  in   cima  a  una  collina.
Nel  1976 ilVHF-MANAGER  I4LCK  Franco  mi affidò  l'incarico  di "V-U-SHF AWARD MANAGER", incarico che ricoprii per parecchi anni anche durante il"Manageriato"  di  I0PSK Sante
 

                                    I4LCK  FRANCO                                                                                           I0PSK - SANTE     
           
Con alcuni radioamatori della Sezione ARI di Modena, ho  partecipato a varie gite   "scientifiche"  tra  le  quali  la visita alla "TELESPAZIO"  del  Fucino  e al CERN   di   Ginevra. 
screenshot.12455  screenshot.12456
CERN DI GINEVRA                                             TELESPAZIO AL FUCINO
 
In tale occasione  è stato possibile operare  la  stazione  radio  4U1ITU (v.foto più in basso).
Negli   "anni 80",  con  l'arrivo  della  " licenza  di   reciprocità ",salivo   frequentemente   su  varie   vette   delle  Alpi  Marittime Francesi (dipartimento
06)  trasmettevo   in   V-U-SHF con il nominativo : il nominativo : "F0BJU/p".     
                                                   
                                                                              IW1AJJ - IX1OAR - I1SCL

Dalla vetta del monte Saccarello   m.2200   (wwloc.JN34UB),  con  la  collaborazione  di IW1AJJ  Andrea  di Torino, effettuai il "NEW-ONE 10 GHz" tra FRANCIA e ITALIA collegando IW4AKY/4 che  operava  dal  Monte  Cimone (MO)  con un QRB di 240 Km.

Altro  "NEW-ONE 10 GHZ"  è  stato  quello  effettuato tra I1SCL e 3A2BF  (ITALIA-PRINCIPATOdi MONACO) .
 
                                             
                                                           GINEVRA 4U1ITU operata anche da I1SCL OVIDIO
Ho  partecipato  e  qualche  volta  organizzato  radioassistenze  di moltissime corse sportive : rally: d'Italia,  di Sanremo,  di San Marino,  della  Lanterna,  del  Sestriere,  di Limone, delle  Valli imperiesi, di Bordighera, altri  di  minore  importenza ,   tre  Giri  ciclistici  d'Italia,  moltissime corse in linea "MILANO-SANREMO",  regata della Giraglia (a bordo di una nave militare  e off-shore S.Margherita L. - MonteCarlo.
                         
 
Un   ringraziamento:  a Pietro  I1PIK,   sempre   disponibile   in   frequenza    per   effettuare    qso  per  il  test  di   antenne  e  apparati  V-U-SHF e a IK1UWL  Giorgio,   cultore  dell'attività   E.M.E.per la consulenza e  il    contributo   tecnico-pratico  alla mia   stazione  radio.
                                                               
 
                                        IK1UWL GIORGIO IN SANREMO                                I1PIK PIETRO DI CARRODANO CON I1SCL

 Dopo quasi 40 anni, "la voglia del giornalista" si è fatta risentire; con le  attuali tecnologie  è  anche  facile  e  divertente  fare  informazione  e  così  dal  2003  raccolgo  informazioni sull'attività  radiantistica  e scientifica inserendola in un  Bollettino settimanale informativo che invio via e-mail, direttamente a chi me  lo richiede.

L'idea  del  "Bollettino"  è  piaciuta  a  moltissimi  radioamatori che spesso mi inviano informazioni tecnico/scientifiche da inserire.

E'   gradita   la   collaborazione   inviando   informazioni   all'indirizzo e-mail

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L'amico e collega  Lou di Montecarlo (deceduto il 3 giugno 2015) è stato tra coloro che mi hanno incoraggiato e aiutato alla diffusione del bollettino telematico e del sito in Internet.

Con  la  competente  collaborazione  di  IZ1AVB Luca nel  giugno  dell'anno  2004,  ho   attivato   in   Internet   il   sito http:www.info-radio.it                  Per la gestione del WEB, oltre a IZ1AVB, in questi anni hanno collaborato: IW8BZ Roberto, IW6ATQ Giancarlo, IZ3DBA Giacomo

e attualmente IW1FTE Fabio 0 IW1FTE2 che nel marzo 2013 ha chiuso il vecchio sito e ne ha attivato uno nuovo www.info-radio.eu  in tecnica JOOMLA

 Molte grafiche presenti nel web e nel giornale telematico sono state realizzate da I1OQI Mauro.

Attualmente il giornale telematico "INFO-RADIO" è realizzato da:

REDAZIONE

 

Se vuoi vedere su  FACEBOOK la mia pagina personale, cerca ovidio scarpa

                                                                                              il Gruppo, cerca info-radio

        GRAZIE a tutti !!!  

                    

 

 

 

 

QUESTA  E' LA  MIA  ATTUALE QSL  CHE  INVIO VIA ASSOCIAZIONE

E VIA INTERNET WWW.EQSL.CC A  TUTTI  COLORO  CHE  MI  COLLEGANO

  

Il collegamento con la mia stazione radio vale per i seguenti diplomi italiani :

D.C.I. ref. IM-188 w.c.a.12534

         "       IM-192     "    12584        

SEZ.ARI G-03


 

IL 2017 E' IL 52° ANNO DI TRASMISSIONE

E IL 53° ANNO DI ATTIVITA' RADIANTISTICA