Domenica 15 Dicembre 2019
itenfrdeptrues

 

 

Esterefatto ed emozionato, mi duole informare di una triste notizia ricevuta da IT9ZGY a metà giugno 2013: la perdita del suo caro fratello IT9TAI Domenico.
Un carissimo amico mentore del sottoscritto,di tanti colleghi italiani ed in particolare ..della sua amata terra sicula !
Non posso dimenticare il primo soffertissimo QSO in 144 MHz di tanti ma tanti anni fa fra I4LCK/DL in JN59 ed IT9TAI in JM68 ..oltre i 1000 KM e primo sofferto QSO tropo IT9 - DL ! Non vi sono momenti più tristi nel ricordo dei tanti QSO via radio e de visu di queste occasioni....
Domenico IT9TAI un carissimo amico ed era ...unico...NEW SK ...
Mi unisco al dolore dei familiari..
Franco I4LCK

Cari amici,
Considerate le mie non perfette condizioni di salute e le precarie condizioni in cui si trova il mio povero cuore, mi è stato comunicato da mio nipote, che mio fratello Domenico - IT9TAI - è improvvisamente deceduto a causa di un fulminante arresto cardiaco.
Laureato in legge con il massimo dei voti e la lode in giurisprudenza, ha avuto l'onore di ricevere una Laurea Honoris Causa nella facoltà di psicobiofisica" rilasciategli da una Università Americana dell'Ohio della quale al momento non ricordo il nome. Negli anni settanta fu nominato Accademico Emerito dell'Accademia Teatina delle Scienze ed è stato altresì autore di un paio di pubblicazioni sulla Teorie delle Apparenze dell'Ing. Todeschini. Ha iniziato l'attività radioamatoriale nel 1950 in seno al Radio Club Amatori e divenne Socio ASSOCIAZIONE RADIOAMATORI ITALIANI nel 1953. I suoi studi sulle bande alte lo portarono a brevettare una Antenna a spirale nelle bande alte (ad altissimo guadagno) che non ebbe la dovuta attenzione e alcuna commercializzazione. E'stato cofondatore della Sezione A.R.I. di Palemo nella quale ha ricoperto le cariche di Segretario e di Presidente. Negli anni sessanta è stato redattore della Rubrica "Com'èl DX" pubblicata su Radio Rivista. E' stato un precursore delle attività e DX in banda 144 MHz e stimolatore di una brillante attività degli OM Siciliani in bande VHF e UHF.  Negli anni passati aveva vinto una decina di Maratone organizzate dall'ARI oltre a Contest Internazionali ed un paio di volte fu vincitore del Contest "Alpe Adria" - Per molti anni, nelle bande decametriche, si è sempre trovato in testa nelle classifiche mondiali del DXCC nelle tre categorie: Misto - CW e Fonia. Era considerato un maestro nell'uso del tasto semiautomatico Vibroplex tanto da meritarsi un apposito articolo sulla prestigiosa rivista americana QST.    La sua precoce cecità non gli permise di continuare gli studi di psicobiofisica e dell'attività radiantisica che lo costrinse," ob torto collo" a rinunciare alla sua qualità di Socio dell'ARI. rivestita per circa 35 anni.
Sono certo che lascerà un vuoto e rimpianto a coloro che negli anni passati hanno conosciuto ed apprezzato il suo ingegno e la dua didattica nell'istruire nuovi radioamatori.

Pietro Marino IT9ZGY