Lunedì 16 Dicembre 2019
itenfrdeptrues

 

screenshot.17884

È con immensa tristezza che vi comunico che il grande cuore di Bruno Giacometti, I1ABT ha smesso di battere venerdì 5 luglio 2019. Punto di riferimento per la sezione ARI di Ivrea, sempre pronto ad accogliere con entusiasmo chi si avvicinava al mondo della Radio, papà del D.L.I. (Diploma dei Laghi Italiani) che ha seguito fino all'ultimo.   Ci mancheranno le tue risate e il tuo entusiasmo nel coinvolgere tutti.    Ciao Bruno R.I.P.

IW1DFU Fabio

 

 

Caro Bruno, I1ABT!

Anche tu, 55 anni fa, socio fondatore della nostra bella sezione ARI di Ivrea e ora che te ne sei andato, si affacciano alla memoria i ricordi di tante  belle  attività fatte insieme.

Ci sei stato Maestro e ci hai dato l’esempio di come si lavora con passione, competenza, entusiasmo e come amico vero non hai avuto paura di andare controcorrente quando ti sei opposto a decisioni che secondo te non erano in linea con lo spirito del nostro hobby.

Tanti i ricordi e poco il tempo per descrivere e raccontare tutte le iniziative di cui sei stato artefice. Eri un vulcano di iniziative: sei stato istruttore nei corsi per la patente di radio operatore, hai creato diplomi ancora oggi molto richiesti in Italia e all’estero, hai sperimentato e condiviso risultati di tante antenne autocostruite, ma soprattutto sei stato sempre disponibile ad accogliere, aiutare e consigliare chi si avvicinava con timidezza al nostro mondo.       Non ti ringrazieremo mai abbastanza per questo tuo impegno, Bruno.       Con te abbiamo imparato a formare e a rendere sempre più attiva e competente, la nostra sezione che molti ci invidiano e che noi ci impegniamo a continuare a far crescere e ingrandirsi secondo lo spirito radioamatoriale di amicizia e fraternità tra i popoli che sempre ci deve guidare.    Avevamo  immaginato di fare insieme, e già lo stavamo programmando, un lungo tratto della Via Francigena, a piedi, con radio QRP a bassa potenza in spalla, per unire la Radio e il Cammino, i due hobby che amavamo, per inventarci un nuovo diploma.   Non abbiamo avuto il tempo di realizzare questo nostro progetto, ma chissà che un giorno, nel tuo nome, non si riesca a portarlo a termine.

Hai fatto parte di due associazioni che hai molto amato, Radioamatori  e Vecchio Scarpone e tu continuerai a essere con noi, tra di noi.
Da oggi trasmetterai in bassissima potenza, come tu amavi fare, quasi un sussurro nell’etere, ma la tua anima immortale la sentiremo per sempre con segnale 5/9, forte e chiara e continueremo a camminare insieme.
Ciao, Bruno, buon cammino lassù!   Guardaci qualche volta, indicaci la via giusta, bacchettarci e guidaci se sbagliamo.           Un abbraccio da tutti noi!


Sezione A.R.I. Ivrea