Lunedì 27 Gennaio 2020
itenfrdeptrues

 

screenshot.18904

screenshot.18905  screenshot.18907

Fiorenzo Repetto è deceduto mercoledì 20 novembre 2019, aveva 68 anni.   Aveva il mondo in cuffia ascoltando voci lontane. La radio era la sua passione e da quando era andato in pensione da ferroviere, la sua ragione di vita. Ascoltava di notte e non solo di giorno emittenti straniere, ma anche le trasmissioni della Iss, la stazione spaziale. Si era emozionato quando, quattro anni, fa aveva sentito la voce di Samantha Cristoforetti dal suo ricevitore nello studio di casa.      Già vice presidente dell’Air, l’Associazione Italiana Radioascolto. Era un veterano esperto, un ascoltatore attento e preciso. Costruiva antenne per “pescare” trasmissioni anche impossibili: aerei, navi, radiofari. Teneva costantemente aggiornata la pagina social dell’Air ed era uno dei collaboratori più assidui del portale dell’Associazione così come di “Radiorama”, il giornale ufficiale Air.  Per decenni ha mantenuto rapporti con redazioni importanti in Italia, Cina, Russia, Giappone. Custodiva una collezione di cartoline e bandierine delle emittenti anche molto difficili da ascoltare. Fiorenzo Repetto conosceva a memoria orari e frequenze. Rimaneva incantato davanti alle radio d’epoca al museo della radio Rai a Torino prima di ogni Meeting dell’Associazione. Anche con l’avvento di internet la sua passione per la radio non è mai scomparsa. Anzi cercava di promuovere il radioascolto tra i giovani usando i loro canali social: Facebook prima di tutto.                        

Fonte: www.lastampa.it

 

screenshot.18908